La miglior soluzione per un Business Continuity

Data Bridge offre ai suoi clienti la possibilità di una maggior sicurezza per il proprio Business Continuity.

Si tratta di un servizio Disaster Recovery legato al software OneWay in VCloud per mezzo di soluzioni di classe enterprise, basate su tecnologia Zerto.

Il servizio Disaster Recovery di OneWay garantisce un tempo (RPO) inferiore al minuto e (RTO) in pochi minuti anzichè ore. La soluzione OneWay e relativi Database vengono sincronizzati in sicurezza tunnel dalla nostra infrastruttura di Milano a quella di Roma. Il servizio è basato a livello software su VCloud Director di VMware, usa infrastrutture di calcolo “blade based” principalmente HP e storage dedicato con differenti “Tier”.

A ogni VDC è assegnata una banda Internet dedicata e garantita insieme a un certo numero di indirizzi IP statici e pubblici.

Lo sapevi che …

Per disastro si intendono varie categorie di eventi, da incendi e alluvioni, agli attacchi informatici o fisici (ad esempio furti), a disservizi dei sistemi IT come down infrastruttura VM, guasto hw di storage o connettività principale fino a una vasta gamma di incidenti che possono essere ricondotti a errori umani.

Grazie al servizio DRaaS in caso di fault del servizio OneWay è possibile in maniera rapida e sicura attivare la continuità della tua attività presso un secondo Datacenter di Roma senza nessuna perdita dati ed in tempi di ripristino elevati.

Caratteristiche Servizio DR Bridge

Il servizio è basato su una infrastruttura datacenter in grado di fornire elevati standard qualitativi in termini di sicurezza fisica degli ambienti, accesso a infrastrutture di telecomunicazioni e continuità di servizio per i sistemi e gli apparati con le seguenti caratteristiche:

  • Datacenter localizzato in Italia a Roma.
  • basata su server fisici
  • chassis con connessioni di rete ridondate, attestate su apparati di rete distinti e alimentazione ridondata e attestata su linee elettriche distinte
  •  lame (blade) con doppio processore multicore da un minimo di 2Ghz e con almeno 16 core fisici
  • connessioni di rete esterne con 4 link ridondanti 10Gbe
  • supportata da tecnologie di virtualizzazione: VMware vSphere 6.5

Le sale dati che ospitano la piattaforma che eroga il servizio hanno le seguenti caratteristiche:

• n.2 (due) linee di alimentazione elettrica distinte e separate (A+B)
• n.2 (due) gruppi elettrogeni da 1000 KVA per l’erogazione dell’alimentazione elettrica in caso di interruzione della fornitura dell’alimentazione della rete elettrica
• n.1 (uno) gruppo di continuità UPS con sistemi di batterie in configurazione N+1 per la fornitura di alimentazione elettrica, in caso di interruzione della fornitura dell’alimentazione della rete elettrica, fino all’entrata a regime del gruppo elettrogeno

Sorveglianza

• La piattaforma che eroga il servizio è ospitata nel data center IRIDEOS situato a Roma, via Carlo Perrier, 4
• Sistema di rivelazione di fuoco e fumi
• Sistema allarme collegato con istituto di vigilanza
• Sistema di spegnimento incendi
• Ambiente controllato mediante telecamere di videosorveglianza attive h24 con registrazione su Motion Detection
Altri elementi di sicurezza
• Pannello di controllo accessibile via HTTPS e protetto da due livelli di firewall
• Firewall di base incluso nella configurazione standard di ogni VDC di DR e gestibile direttamente dal Cliente

Differenza tra RPO ed RTO?

Il Recovery Point Objective (RPO) è uno dei criteri usati nell’ambito delle policy di disaster recovery per descrivere quale possa essere la tolleranza ai guasti di un sistema informatico. Esso rappresenta il massimo tempo che deve intercorrere tra la produzione di un dato e la sua messa in sicurezza (per esempio attraverso backup) e, di conseguenza offre la misura della massima quantità di dati che il sistema può perdere a causa di guasto improvviso.

Il Recovery Time Objective (RTO) è il tempo che occorre per il totale recupero dell’operatività di un sistema o di un processo organizzativo in Business Critical System (quale per esempio nella fattispecie implementazioni di politiche di Disaster recovery nei Sistemi Informativi). In pratica si tratta, della massima durata tollerata o prevista del downtime.

Richiedi maggiori informazioni

dei nostri software compila il form

    Azienda
    Email
    Nome e Cognome
    Telefono


    Seleziona Prodotto


    *Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo l'informativa contenuta nella pagina Privacy Policy nel rispetto del Regolamento generale per la protezione dei dati personali n. 2016/679 (GDPR)