Loading...
Bridgeview 2017-06-13T09:02:35+00:00

BridgeView è  la soluzione traffic lines analisys di accesso ai dati che consente di analizzare e utilizzare informazioni provenienti da sorgenti dati differenti.(t.l.a.) realizzato da Data bridge Informatica utilizzando il prodotto di business intelligence qlikview.

Il progetto t.l.a. si propone di offrire all’azienda di spedizioni una approfondita analisi dei propri volumi di traffico, filtrandoli su quelle che sono le caratteristiche tipiche del traffico : regione, linea, incoterm, tipologia del servizio (completi,groupage,…) ,…., offrendo valutazioni sugli attributi sensibili della spedizione quali : numero viaggi, kg tassabili , kg lordi, metri cubi, numero di spedizioni.

Quando si analizzano i dati con BridgeView, è possibile ottenere facilmente una panoramica generale degli stessi, scoprirne le relazioni e fare scoperte, anche quando si gestiscono serie di dati ampie e complesse. È possibile integrare le informazioni provenienti da sorgenti differenti e le informazioni possono essere rese rapidamente disponibili in rete, con la certezza che verranno inviate alla persona giusta. La tecnologia del modello di dati associativo su cui si basa BridgeView consente di creare un’interfaccia unica per la presentazione interattiva e l’analisi di qualsiasi tipo di informazioni.

La gestione delle informazioni è simile a quello del cervello umano. Come la mente umana, esegue connessioni graduali nelle informazioni che vengono elaborate. L’utente, non il database, decide quale domanda chiedere. È sufficiente fare clic sulla voce su cui si desidera ottenere ulteriori informazioni.

I sistemi di ricerca delle informazioni tradizionali richiedono spesso un approccio dall’alto verso il basso, mentre BridgeView consente di iniziare con qualsiasi parte di dati, indipendentemente dalla sua posizione nella struttura dei dati.

Il recupero dei dati nei sistemi tradizionali è spesso un processo complesso che richiede una conoscenza approfondita della struttura dei database e della sintassi del linguaggio delle query. L’utente è spesso limitato a utilizzare routine di ricerca predefinite. BridgeView oltrepassa questi limiti rendendo possibile la selezione libera a partire dai dati visualizzati sullo schermo con un semplice clic del mouse.

Molte sono le aree di applicazione. L’utente è il solo a decidere il modo in cui utilizzare il programma. BridgeView è utile per l’acquisizione di una visione generale unificata e coerente dei dati in database differenti, di proprietà dell’utente o di altre persone, centrali o locali. BridgeView può essere utilizzato praticamente con qualsiasi database.

Il funzionamento di BridgeView Business Intelligence avviene in 3 step:

Caricamento dei dati

Vengono fornite informazioni su come caricare e trasformare i dati provenienti da diverse sorgenti dati.Lo script di caricamento memorizza le informazioni sui dati e sulle sorgenti da cui provengono. Se si desidera semplicemente esaminare un file QlikView esistente e analizzare le informazioni in esso contenute, non è necessario aprire lo script.Per caricare i dati da un foglio Excel, lo Wizard Iniziale consente di creare un documento di base contenente un grafico.

Visualizzazione dei dati

Il Wizard iniziale fornisce assistenza durante la creazione di un documento di base contenente un grafico e una casella di elenco. Se, in un secondo momento si desidera modificare l’aspetto di questi oggetti di lavoro, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sulla relativa pagina Proprietà, in cui è possibile apportare modifiche alle impostazioni relative a presentazione, calcoli, ordinamento dei dati e così via.

Esplorazione, rilevazione e analisi

Una volta creato un documento, è possibile iniziare a esplorarlo per trovare collegamenti nei propri dati. Man mano che si eseguono selezioni nei grafici e nelle tabelle e si entra nel dettaglio dei dati, si faranno nuove scoperte mediante il filtraggio dei dati nelle aree selezionate.

Con BridgeView Business Intelligence è possibile fare diverse cose tra cui:

  • Creare un’interfaccia dell’utente finale flessibile per un information warehouse.
  • Ottenere snapshot delle relazioni tra i dati.
  • Realizzare presentazioni basate sui dati.
  • Creare grafici e tabelle dinamici.
  • Eseguire analisi statistiche.
  • Collegare descrizioni e applicazioni multimediali ai propri dati.
  • Creare sistemi esperti personalizzati.
  • Creare nuove tabelle, che uniscono informazioni da molte sorgenti.
  • Creare sistemi di Business Intelligence personalizzati.

Il funzionamento di BridgeView Business Intelligence avviene in 3 step:

Caricamento dei dati

Vengono fornite informazioni su come caricare e trasformare i dati provenienti da diverse sorgenti dati.Lo script di caricamento memorizza le informazioni sui dati e sulle sorgenti da cui provengono. Se si desidera semplicemente esaminare un file QlikView esistente e analizzare le informazioni in esso contenute, non è necessario aprire lo script.Per caricare i dati da un foglio Excel, lo Wizard Iniziale consente di creare un documento di base contenente un grafico.

Visualizzazione dei dati

Il Wizard iniziale fornisce assistenza durante la creazione di un documento di base contenente un grafico e una casella di elenco. Se, in un secondo momento si desidera modificare l’aspetto di questi oggetti di lavoro, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sulla relativa pagina Proprietà, in cui è possibile apportare modifiche alle impostazioni relative a presentazione, calcoli, ordinamento dei dati e così via.

Esplorazione, rilevazione e analisi

Una volta creato un documento, è possibile iniziare a esplorarlo per trovare collegamenti nei propri dati. Man mano che si eseguono selezioni nei grafici e nelle tabelle e si entra nel dettaglio dei dati, si faranno nuove scoperte mediante il filtraggio dei dati nelle aree selezionate.